Informatore Parrocchiale

informatore
informatore

Adorazione Eucaristica

ADORAZIONE SETTIMANALE:
Tutti i martedì, da Settembre a Giugno, dalle 17,30 alle 18,30 si tiene l'Adorazione Eucaristica che si conclude con la S. Messa feriale. "Il Padre cerca adoratori che lo adorino in Spirito e Verità" (Gv.4,24)

ADORAZIONE EUCARISTICA QUARESIMALE:
Nei Martedì di Quaresima, l'Adorazione si prolunga per tutta la giornata, dalle ore 08,30 alle 18,30 e si conclude con la S. Messa feriale.

SOLENNI SANTE QUARANTORE:
Nelle giornate di Giovedì, Venerdì e Sabato che precedono la Seconda domenica del mese di Maggio, si tengono le Solenni Quarantore che si concludono con la S. Messa domenicale alle ore 10,00, seguita dalla Solenne Processione Eucaristica per le vie della Parrocchia.

Per consultare date e orari del Rosario clicca qui



Liturgia Domenicale

4^ di Pasqua (22 Aprile 2018)

+ Dal Vangelo secondo Giovanni
In quel tempo, Gesù disse: «Io sono il buon pastore. Il buon pastore dà la propria vita per le pecore. Il mercenario – che non è pastore e al quale le pecore non appartengono – vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge, e il lupo le rapisce e le disperde; perché è un mercenario e non gli importa delle pecore. Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me, così come il Padre conosce me e io conosco il Padre, e do la mia vita per le pecore. E ho altre pecore che non provengono da questo recinto: anche quelle io devo guidare. Ascolteranno la mia voce e diventeranno un solo gregge, un solo pastore. Per questo il Padre mi ama: perché io do la mia vita, per poi riprenderla di nuovo. Nessuno me la toglie: io la do da me stesso. Ho il potere di darla e il potere di riprenderla di nuovo. Questo è il comando che ho ricevuto dal Padre mio».
Parola del Signore.



Per le letture di questa Domenica clicca qui
Immagine Vangelo
 
5^ di Pasqua (29 Aprile 2018)

+ Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato. Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli».
Parola del Signore



Per le letture di questa Domenica clicca qui
Immagine Vangelo
Tutte le letture giorno per giorno si possono trovare cliccando qui