Informatore Parrocchiale

informatore
informatore

Adorazione Eucaristica

ADORAZIONE SETTIMANALE:
Tutti i martedì, da Settembre a Giugno, dalle 17,30 alle 18,30 si tiene l'Adorazione Eucaristica che si conclude con la S. Messa feriale. "Il Padre cerca adoratori che lo adorino in Spirito e Verità" (Gv.4,24)

ADORAZIONE EUCARISTICA QUARESIMALE:
Nei Martedì di Quaresima, l'Adorazione si prolunga per tutta la giornata, dalle ore 08,30 alle 18,30 e si conclude con la S. Messa feriale.

SOLENNI SANTE QUARANTORE:
Nelle giornate di Giovedì, Venerdì e Sabato che precedono la Seconda domenica del mese di Maggio, si tengono le Solenni Quarantore che si concludono con la S. Messa domenicale alle ore 10,00, seguita dalla Solenne Processione Eucaristica per le vie della Parrocchia.

Per consultare date e orari del Rosario clicca qui



Liturgia Domenicale

Pasqua: Resurrezione del Signore (21 Aprile 2019)

+ Dal Vangelo secondo Giovanni
Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!». Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè egli doveva risorgere dai morti.
Parola del Signore.



Per le letture di questa Domenica clicca qui
Immagine Vangelo
 
2^ di Pasqua (28 Aprile 2019)

+ Dal Vangelo secondo Giovanni

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati». Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo». Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!». Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.
Parola del Signore



Per le letture di questa Domenica clicca qui
Immagine Vangelo
Tutte le letture giorno per giorno si possono trovare cliccando qui